Molotov contro abitazione di operaio. Per fortuna nessun ferito

Una molotov è stata lanciata da ignoti criminali, all’interno del balcone di un’abitazione, al primo piano di una palazzina, nel centro abitato di Raffadali. In quei momenti non c’era nessuno. L’immobile è di un operaio quarantaquattrenne del luogo. I responsabili sono entrati in azione l’altra sera. Uno o forse più individui, a bordo di una vettura o in sella ad un motorino, si sono avvicinati all’appartamento, e hanno scagliato la bottiglia incendiaria verso l’interno, la quale si è infranta contro il prospetto e il balcone.

I danni e le conseguenze sono stati limitati. Da li a poco è stato dato l’allarme. Sul posto si sono precipitati, in brevissimo tempo, i carabinieri della Stazione di Raffadali, e i loro colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Agrigento, ma non c’era più traccia degli attentatori. La bottiglietta realizzata artigianalmente, conteneva una discreta sostanza infiammabile, e la fiammata è stata abbastanza vistosa. I misteriosi attentatori probabilmente volevano più che altro dare un avvertimento.