Migranti, scarichi fognari all’hotspot: blitz dei carabinieri

I carabinieri appartenenti al Can (Centro anticrimine natura) di Agrigento hanno compiuto un sopralluogo all’interno, e all’esterno dell’hotspot di contrada “Imbriacola” a Lampedusa, per verificare le condizioni igienico-sanitarie del centro di prima accoglienza, soprattutto per quello che concerne gli scarichi fognari, che nelle ultime settimane sono state oggetto di malfunzionamento delle pompe.

Tutte le risultanze della ispezione saranno comunicate alla Procura di Agrigento che nei giorni scorsi ha aperto un’inchiesta dopo un esposto di Legambiente sugli sversamenti dalle vasche di laminazione che avrebbero provocato “un gravissimo caso di inquinamento ambientale”. Gli accertamento sono finalizzati anche a valutare l’esistenza di un eventuale “rischio sanitario”.