Migranti, altra fuga di massa da Villa Sikania

Proteste, e fughe di migranti, sono diventate praticamente all’ordine del giorno, al centro di accoglienza “Villa Sikania”, a Siculiana. Sono circa quaranta i migranti, che questa mattina sono riusciti a scappare dalla struttura che, al momento, viene utilizzata come punto di sorveglianza sanitaria anti-Covid per quanti, minorenni non accompagnati soprattutto, sbarcano a Lampedusa.
Percorrendo pericolosamente e velocemente la strada statale 115, hanno fatto perdere le proprie tracce. Percorrendo la statale hanno raggiunto i campi vicini, e poi, quasi sicuramente, a piedi il centro di Agrigento, per potersi spostare in altre località del Nord d’Italia e all’Estero. Le forze dell’ordine hanno setacciato “palmo a palmo” Siculiana, e le zone limitrofe.