Mick Jagger conquistato dalla cucina dello chef Ferraro

Il palato Mick Jagger , il frontman dei Rolling Stones in visita ad Agrigento nei giorni scorsi, conquistato dai piatti dello chef Damiano Ferraro del ristorante “Capitolo Primo” di Montallegro. Mick ha pranzato a  San Leone, ad Agrigento, con un filetto di tonno e pomodorini secchi, una cupoletta di pesce spada con olive nere, tortelli di broccoletti e gambero rosso e in ultimo un flan al cioccolato amaro e gelato di amaretti ed arancia, un mix di gusto e qualità, per dirla con linguaggio musicale: una compilation in stile Best of. Si dice che le star , di solito, non sono dei veri gourmet e hanno un rapporto superficiale col cibo questo, magari , nella quotidianità ma in occasioni di relax , soprattutto in riva al mare, si lasciano un po’ più andare. Lo chef Ferraro non è nuovo a questo tipo di esperienze, ha già cucinato per diversi personaggi famosi riuscendone sempre a conquistare, con i suoi piatti, il palato. Mick ha voluto anche ringraziare lo chef e il personale in maniera molto semplice: mettendo nero su bianco su un foglio il proprio “grazie”. Il leader dei Rolling Stones, ad Agrigento, ha visitato la Valle dei Templi e la cattedrale di San Gerlando. Secondo un’indiscrezione, pare che Jagger avrebbe voluto fare una passeggiata in spiaggia, in riva al mare, ma sarebbe stato riconosciuto e, considerato il particolare momento legato alla pandemia, la guardia del corpo avrebbe preferito allontanarlo. Ma nei pressi del duomo non sarebbe andata meglio: anche qui sarebbe stato riconosciuto e “inseguito” da un gruppo di persone incuriosito dalla sua presenza. E del resto non accade tutti i giorni avere una star del calibro di Mick in giro per Agrigento.