Manovra: Confcommercio Sicilia, Finanziaria di speranza per il Paese

“Una legge finanziaria di speranza per il Paese”. Così Francesco Picarella all’Adnkronos. Il presidente di Confcommercio Sicilia, definisce la manovra appena approvata dal Parlamento, spiegando che “poteva essere fatto di più, sicuramente sì, ma certamente le misure a favore delle imprese, soprattutto quelle del Sud, possono essere di prospettiva per il futuro”. Secondo il numero uno di Confcommercio nell’Isola nel testo che ieri ha ottenuto il semaforo verde dalla Camera sono contenute norme che vanno incontro alle Pmi. “Il disinnesco dell’aumento Iva per il 2019, che avrebbe messo in seria difficoltà la competitività del Paese – dice all’Adnkronos -, il superamento, seppur parziale, della Bolkestein che torna a far sperare le imprese balneari e gli ambulanti, l’aumento della deducibilità sui capannoni e immobili strumentali, la Flat tax al 15 per cento per i piccoli imprenditori, il ricambio generazionale dei collaboratori delle imprese grazie alla modifica delle pensioni con la quota 100 sono tutte misure che vanno in favore di quella piccola e media impresa, che è sempre stata motore trainante dell’economia del paese”. (Adnkronos)