Mancano i medici nei pronto soccorso: ASP vuole reclutarli a tempo

L’Asp di Agrigento ha pubblicato un nuovo avviso pubblico al fine di conferire incarichi ai medici da destinare ai pronto soccorso delle strutture ospedaliere dell’Asp.

«Essendo risultate infruttuose le varie convocazioni con incarico a tempo determinato, con varie deliberazioni sono stati indetti dall’Asp diversi avvisi pubblici a valutazione comparativa dei curricula e colloquio per conferire gli incarichi. Nonostante queste procedure, continua a persistere la grave carenza di dirigenti medici, con particolare riferimento al presidio ospedaliero di Canicattì, dove, al momento, prestano servizio un dirigente medico a tempo indeterminato e 3 medici con rapporto libero professionale – hanno scritto il commissario straordinario Giorgio Giulio Santonocito, il direttore amministrativo Francesco Paolo Tronca e quello sanitario Silvio Lo Bosco.

L’obiettivo è quello di coprire i posti vacanti e disponibili nella disciplina di Medicina e Chirurgia di accettazione e di urgenza.

Gli eventuali candidati che risultino vincitori della selezione «verranno invitati a sottoscrivere – ha evidenziato la stessa Asp – un incarico della durata di sei mesi, trattandosi di attività con rapporto libero professionale».

L’Asp ha inoltre precisato «che i relativi disciplinati di incarico potrebbero risolversi ancor prima della scadenza, a seguito di intervenute assunzioni a tempo indeterminato mediante procedure di reclutamento disposte dall’assessorato regionale della Salute».

Gli avvisi pubblici fino ad ora fatti da un anno a questa parte sono andati deserti o quasi proprio per questo motivo: non soltanto si tratta di incarichi di sei mesi, un lavoro che potrebbe però anche risolversi prima in caso di assunzioni a tempo indeterminato. (Fonte Giornale di Sicilia)