Mamma o papà. Quando i genitori rifiutano la custodia dei figli.

Mamma o papà: al cinema il nuovo film del regista Riccardo Milani.

SELENE BONSIGNORE

Mamma o papà è il nuovo film di Riccardo Milani, ispirato alla commedia francese Papa ou maman del 2015, scritto e con Paola Cortellesi affiancata da Antonio Albanese. Tra gli altri attori del cast troviamo anche Carlo Buccirosso e Anna Bonaiuto e Stefania Rocca.

Il film, che ha riscosso successo dal giorno della sua uscita in Italia avvenuta il 14 febbraio, rappresenta la storia molto sui generis di una coppia di coniugi che decide di separarsi. Nicola è un ginecolo, mentre Valeria è ingegnere. Entrambi sono i genitori di tre adolescenti, o quasi, ai quali decidono di comunicare nella maniera più civile e serena possibile la loro scelta di separarsi. Fin qui nulla di strano. Tuttavia i nodi vengono al pettine nel momento in cui a entrambi si presenta l’occasione di andare a lavorare all’estero. Nicola dovrebbe andare nel Mali, mentre Valeria in Svezia. All’inizio, ognuno dei due sembrerebbe disposto a rinunciare alla partenza per non fare sacrificare l’altro, ma poi il comportamento di Nicola scatena la gelosia di Valeria e così comincia la guerra tra i due e, come in ogni coppia che si separa, i figli sono lo strumento che si usa in queste circostanze per alimentare sempre di più il conflitto e farsi male. I figli, che all’inizio non prendono proprio bene la notizia dei genitori, diventano una palla al piede per entrambi i genitori che cercano di scrollarsi la responsabilità di doverli portare con sé rifiutandone la custodia.

Anche se mamma o papà sta facendo registrare un incasso discreto ai botteghini, pare che meno positiva sia la critica che pare non abbia apprezzato certe scene che, pur nella loro comicità, hanno fatto riflettere perché ricordano certe notizie della cronaca nera italiana. Tuttavia prima di dare un parere sul film, che potrebbe sembrare affrettato, bisognerebbe arrivare fino alla fine per capire se a trionfare è l’odio o l’amore.

Mamma o papà vi attende al Cinema Astor, orario degli spettacoli 18,30-20.30-22.30. Costo del biglietto intero dal lunedì alla domenica 7 €, ridotto per tutti solo il mercoledì 5 €.