Liverpool-Real Madrid: Ancelotti cerca un’altra impresa contro l’armata invincibile di Klopp

Esattamente come quattro anni fa a Kiev, Liverpool e Real Madrid si troveranno di fronte

per l’atto conclusivo della Champions League, in programma il 28 maggio allo Stade de

France di Saint-Denis. In quel caso le magie di Gareth Bale e le papere di Karius portarono i

Blancos al 13esimo trionfo nella competizione più importante d’Europa. Anche in quel caso

sulla panchina dei Reds c’era Jurgen Klopp, che cominciava ad essere definito allenatore

perdente per eccellenza. 

 

Dal quel momento le cose sono cambiate molto e il Liverpool ha portato avanti un progetto

fantastico, vincendo la coppa già l’anno successivo. Secondo i pronostici Champions degli esperti di Sportytrader assisteremo molto probabilmente a dei gol messi a segno da entrambe le squadre, in quella che può dirsi decisamente una finale inaspettata. Se Il Real ha prima sorpreso tutti, andando ad eliminare corazzate come Psg, Chelsea e soprattutto il Manchester City di Pep Guardiola, dall’altra parte il Liverpool è imbattuto da ben 18 partite (di cui 15 vittorie e 3 pareggi): un ruolino di marcia impressionante che spaventerebbe qualsiasi avversario. Impressiona anche il percorso europeo di questa squadra, che ha passato il girone a punteggio pieno contro avversari di tutto rispetto come Atletico Madrid, Milan e Porto.

 

Va detto che i Reds sono reduci da una battaglia estenuante in Premier League per la conquista del titolo, tra l’altro non agguantato, che li ha costretti a dare il massimo fino all’ultima giornata, mentre il Real ha da tempo raggiunto il suo obiettivo e ha potuto concentrarsi su questo grande appuntamento. Le statistiche parlano di una squadra che in Champions lotta fino all’ultimo secondo di ogni sfida, come dimostrano le due gare della semifinale contro gli spagnoli del Villarreal. Considerando poi l’ultima finale di Champions fra questi due club, dove tutte e 4 le reti sono arrivate nel secondo tempo, è lecito aspettarsi un match che vivrà il massimo dello spettacolo dopo l’intervallo.

 

Il duello tra due personalità così importanti e due vincenti come Klopp e Ancelotti è uno dei

risvolti più affascinanti di questa finale. Il tecnico tedesco, il Normal One, come si è definito lui stesso, si è preso il Liverpool sulle spalle con il suo entusiasmo e la sua tenacia, risollevando le sorti del club dopo anni davvero bui, portandolo a vincere tutto. Attesissimo quindi il confronto con una leggenda come Ancelotti, che con il successo in Liga di qualche settimana fa, è diventato il primo allenatore ad aver vinto tutti i 5 i top campionati europei. molto”. I due si sono affrontati ben 10 volte fino ad ora, con 4 successi dell’allenatore emiliano compreso quello nell’ultimo testa a testa quando era sulla panchina dell’Everton, che permise ai Toffees di tornare a trionfare nel derby del Merseyside dopo oltre dieci anni.

 

L’ultimo successo del Liverpool sul Real Madrid risale addirittura al 10 marzo 2009, in un ottavo di finale della stessa competizione, quando sulla panchina degli inglesi c’era Rafa Benitez. Da allora quattro successi degli spagnoli e un pareggio. Per i Reds sarebbe il settimo trionfo in questo torneo, addirittura il 14esimo per i Blancos se invece vincesse il Real.