Lite tra due uomini per l’affitto della casa, e nella confusione neonato cade a terra

Scoppia un litigio tra un agrigentino e un immigrato, e per poco non ci è scappata la tragedia. Il primo, in escandescenze, ha spinto l’altro, facendogli cadere a terra il figlioletto, di poche settimane, che teneva in braccio. Il bimbo è stato soccorso, e trasportato in ambulanza in ospedale. Per fortuna non ha riportato gravi traumi. Ma la paura è stata tanta.

I fatti. Da oltre un anno l’immigrato, insieme alla sua famiglia, abita in un’abitazione nel centro di Agrigento, nei pressi del terminal degli autobus di piazza Rosselli.
Da mesi non paga l’affitto, e il proprietario, l’altro pomeriggio, ha bussato alla porta dell’inquilino moroso, con l’ennesima richiesta di saldare il dovuto.
Tra i due è nata una accessa discussione, accompagnata da reciproche offese, e all’improvviso il proprietario dell’immobile avrebbe spintonato l’immigrato. A rimetterci è stato il neonato, figlio della coppia di extracomunitari, che tenuto in braccio dal papà, è caduto a terra.

In tanti, nel vicinato, hanno chiamato il 112. Sul posto si sono precipitate due gazzelle dei carabinieri, e un’ambulanza, fatta arrivare urgentemente, dietro richiesta da parte dei genitori del piccolo, e dello stesso agrigentino.