Lite in casa a calci, schiaffi e pugni: due feriti e tre denunciati

Una disoccupata quarantaduenne ha denunciato il compagno per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Secondo quanto raccontato ai carabinieri della Stazione di Grotte, l’uomo dallo scorso febbraio, e fino ai giorni sorsi l’avrebbe reiteratamente minacciata e maltrattata, e durante l’ultima lite, ha schiaffeggiato la figlia della donna, una diciannovenne.

Anche il compagno, un operaio trentasettenne s’è presentato alla caserma dei militari dell’Arma, ed ha formalizzato querela – denuncia contro la quarantaduenne, e la figlia per lesioni personali e minacce. I carabinieri hanno raccolto entrambe le denunce e, adesso stanno cercando di ricostruire cosa sia effettivamente accaduto fra i due conviventi. I tre sono tutti grottesi.

Per la donna, e la figlia, è stata comunque attivata la procedura del “codice rosso”, l’iter che serve a proteggere le donne-vittime di violenze. L’operaio al culmine della lite, avrebbe schiaffeggiato la ragazza provocandole, secondo quanto refertato dalla Guardia medica del paese, un trauma facciale. L’uomo sarebbe stato colpito invece con calci e pugni, riportando un trauma al volto, ed escoriazioni, giudicati guaribili con una prognosi di dieci giorni.