L’incidente mortale di Maddalusa, dinamica poco chiara

Disposti ulteriori accertamenti per fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente stradale, che il 16 agosto scorso è costato la vita al muratore cinquantenne di Agrigento, Michele Terrasi, dopo uno scontro che ha coinvolto due scooter, e un’autovettura, in contrada “Maddalusa”.

Il pubblico ministero Chiara Bisso ha iscritto nel registro degli indagati, per le ipotesi di reato di omicidio stradale, lesioni personali colpose, e guida in stato di ebbrezza, il quarantenne di Agrigento alla guida di uno degli scooter coinvolti, che a sua volta, ha riportato gravi traumi.

L’indagato è risultato con un tasso alcolemico, poco superiore, al limite consentito dalla legge. Nelle prossime ore sarà conferito l’incarico all’ingegnere Torrisi chiamato a relazionare una consulenza tecnica per ricostruire la dinamica dei fatti, e stabilire le responsabilità.