Licata, truffe sul web: i carabinieri arrestano un 34enne

I Carabinieri della Compagnia di Licata, al termine di attività investigativa, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato su richiesta della locale Procura della Repubblica, nell’ambito dell’operazione denominata “Pacchi.it”, relativa ad un giro di truffe sul web.
L’inchiesta ha portato all’arresto di un cittadino licatese Cristofaro Famà, 34 anni e al deferimento all’A.G. di altre sei persone (obbligo di dimora), tutti sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alle truffe aggravate commesse su siti web di acquisti on line.
Avrebbero pubblicato, su un sito di acquisti online, foto di automobili, animali ed altro a prezzi stracciati. Successivamente si sarebbero fatti versare il denaro da ignari acquirenti su alcune postepay  poi annullate. Sventata in extremis una truffa ai danni di un terremotato di Amatrice, interessato ad acquistare una roulotte per 1.500 euro.