L’entusiasmo della Fortitudo è sempre più contagioso

L’entusiasmo di Davis Cagnardi è sempre più contagioso. Se è vero che il presidente Salvatore Moncada lo ha messo sotto contratto con la richiesta di tornare a disputare i playoff da protagonisti, il proposito del neo allenatore della Fortitudo Agrigento è soprattutto quello di far divertire pubblico e squadra e ottenere risultati. Complicato l’avvio, con tre partite vere subito. Ma la Fortitudo esce dalle sfide di SuperCoppa a testa alta, anzi altissima. Due vittorie con Napoli e Capo D’Orlando non sono frutto del caso ed anche se entrambe le avversarie erano con l’organico ancora da completare, in questa fase della stagione vincere non è mai banale. Ma Davis Cagnardi l’ha sempre detto, dobbiamo arrivare pronti alla stagione regolare ed il tempo per oliare al meglio i meccanismi c’è.
Per questo la Fortitudo Agrigento è pronta a tornare in campo. Il roster allenato da Devis Cagnardi prenderà parte al Trofeo Sant’Ambrogio di Reggio Calabria. La manifestazione sportiva si terrà nei giorni che vanno dal 20 al 22 settembre. Prenderanno parte al torneo la Fortitudo Agrigento, l’Orlandina basket e la Costa d’Orlando. Ecco il calendario degli incontri: Giorno 20 settembre, Fortitudo Agrigento – Costa d’Orlando, palla a 2 alle 18:00, Giorno 21 settembre, Fortitudo Agrigento – Orlandina, palla a 2 alle 18:00, Giorno 22 settembre, Costa d’Orlando – Orlandina, palla a 2 alle 18. Il 47esimo trofeo Sant’Ambrogio si giocherà al PalaBotteghelle di Reggio Calabria, l’ingresso sarà libero. Non sono bastate, quindi, le due vittorie maturate contro Napoli e Orlandina, la Fortitudo Agrigento saluta la Supercoppa Lnp anzitempo. I biancazzurri abbandonano la competizione, non riuscendo a qualificarsi d’un soffio. Nel dettaglio la Fortitudo Agrigento non si qualifica per un quoziente canestro di 0,952. I biancazzurri chiudono la prima edizione di Supercoppa Lnp al secondo posto, la squadra di coach Cagnardi ha battuto Napoli e Orlandina. La classifica finale dice che Agrigento ha pagato la sconfitta maturata negli attimi finali a Trapani. La 2B Control Trapani con 6 infatti ha vinto il girone, MRinnovabili Agrigento 4, GeVi Napoli 2, Orlandina Capo d’Orlando 0. Ma Devis Cagnardi sa bene che Napoli e Capo D’Orlando nella stagione regolare, saranno avversarie di tutt’altro tenore. Per questo motivo il coach ha deciso di intensificare il lavoro di squadra ma senza tralasciare quello individuale. Da queste partite di Supercoppa sono arrivate indicazioni importanti ed altre ancora ne arriveranno dal torneo. Nella sfida di Capo D’Orlano Agrigento ha evidenziato ottime percentuali realizzative, ben sei i giocatori in doppia cifra, con impressionanti percentuali dal perimetro. Mattatore della serata Lorenzo Ambrosin, quello che i tifosi chiamano il terzo americano, dopo qualche acciacco muscolare iniziale, sembra essere tornato ai suoi livelli. Quella che comincerà ad ottobre potrebbe essere per lui la stagione della consacrazione. Intanto staff e giocatori ieri hanno incontrato i tifosi per una grigliata al PalaMoncada. con i tifosi della FortitudoFamily (FOTO).