Le bontà e l’arte della pasticceria siciliana sbarcano a Torino

-di Calogero Longo

Il rinomato pastry chef Giovanni Mangione, coordinato dalla lady chef Marianna Cobas– che ha organizzato l’evento- lo Chef Lillo Pace e la cake design Iryna Shten sono riusciti a realizzare nel nord Italia, a Torino in particolare, una torta di quasi 5 metri di lunghezza ed un 1 metro e 80 di larghezza. Sono stati usati 160 kg di ricotta fresca di pecora, 20 placche di pan di Spagna di peso 27 kg, 18 litri di bagna, 10 kg di cannoli per il decoro del bordo, 5 kg di frutta candita, 10 kg di pistacchio pralinato di Raffadali, 5 kg di pasta di zucchero. E poi ancora altri 20 kg di decorazioni varie per un totale di 255 kg di peso per una mega torta davvero esclusiva. A fare il taglio e dare l’onore Claudio Sala, campione del Torino. Sala, è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista e denominato “ il poeta del gol” in quanto è stato uno degli ultimi interpreti del calcio fatto di poesia e fantasia; di dribbling e di gesta atletiche mirabolanti. Sulla torta, da record, non poteva mancare la maglia del Torino. Tantissima la gente presente a degustare e vedere l’arte della nostra pasticceria grazie alle sapienti doti e alla maestria di Giovanni Mangione e collaboratori. Tutto il ricavato dell’iniziativa è andato all’ Associazione “Camminare insieme” che aiuta i bisognosi che non possono pagarsi le cure mediche.

Calogero Longo