LAV torna a Lampedusa per nuova fase “Progetto Isola – Uno strumento di civiltà”

LAMPEDUSA. Inizia una nuova fase del “Progetto Isola – Uno strumento di civiltà”. La LAV, infatti, ha accolto la richiesta del Sindaco di Lampedusa e Linosa, Salvatore Martello che ha invitato l’Associazione a tornare sull’Isola per una settimana straordinaria di visite, prima del nuovo intervento già programmato a settembre.

Nella prima settimana di permanenza sull’Isola (dal 14 al 22 luglio) sono stati 115 i cani visitati, 75 i prelievi per approfonditi controlli medici, 48 i cani microchippati che così sono ora giuridicamente riconosciuti, e 32 quelli sterilizzati.

Per i cani bisognosi di assistenza veterinaria, e per coloro i quali vogliono prenotarsi per la microchippatura e la sterilizzazione che si svolgeranno a settembre, l’ambulatorio sarà aperto nella nuova sede di Via Cameroni, dalla 9,00 alle 17,00 fino al 12 agosto.

Durante questa settimana 4 medici veterinari volontari dell’Ordine dei Veterinari della Provincia di Palermoeffettueranno le visite di controllo, presso i locali in Via Cameroni, dove proseguirà anche il censimento e la registrazione dei cani ad opera dei volontari LAV e dell’Associazione “Il cuore ha 4 zampe”, operazioni propedeutiche alla microchippatura e agli interventi di sterilizzazione che cominceranno a settembre presso l’ambulatorio allestito con attrezzature acquistate dalla LAV grazie alla donazione ricevuta della signora Cristina Romieri, socia LAV di Venezia, in memoria dell’architetto Renato Padoan – Soprintendente ai monumenti di Venezia e Laguna.

L’ambulatorio veterinario pubblico diventerà un presidio sanitario veterinario permanente, che garantirà ai cani dell’Isola, e ai volontari che se ne occupano, una struttura di ricovero a disposizione anche nei mesi autunnali e invernali.

Saranno rafforzati i controlli della Polizia municipale presso aeroporto, porto, strade cittadine, spiagge e campagne, con i lettori di microchip donati dalla LAV, e sarà  diffuso capillarmente il depliant informativo sulla tutela dei cani, realizzato anche in lingua inglese, e per il rispetto dell’Ordinanza firmata dal Sindaco il 6 luglio scorso con la quale si incentiva il censimento dei quattrozampe con la microchippatura e la sterilizzazione dei cani.

Non si è mai interrotta, infine, la distribuzione di cibo ai cani vaganti sul territorio, e saranno posizionati dei dispenser per il cibo e l’acqua, protetti dagli agenti atmosferici.