L’arte per dare sollievo ai degenti di oncologia

L’Arte entra in oncologia per dare un tocco di colore e mitigare la degenza dei pazienti. Sergio Criminisi e Antonella Noto stanno dedicano il loro tempo libero, prevalentemente nei fine settimana, per realizzare i dipinti alle pareti della sala di attesa del Reparto Oncologia del San Giovanni di Dio di Agrigento.

Un dono speciale pensato e voluto da AMICO onlus (Associazione Malati in Cura Oncologica), nata su iniziativa del quarantenne agrigentino Riccardo Barrano, che ne è il presidente. Inserita in un più ampio progetto, l’idea, come spiegato dallo stesso Barrano, punta a rendere più accogliente la sala di attesa del reparto.

A vivacizzare l’ambiente quindi ci stanno pensando Sergio Criminisi con la moglie Antonella. Entrambi artisti, ciascuno per le proprie attitudini e per il loro stile, si sono dedicati alla pittura delle pareti realizzando dei coloratissimi affreschi. Un progetto studiato per migliorare l’assistenza e l’attenzione all’aspetto psicologico del paziente. L’umanizzazione pittorica delle pareti dei corridoi e delle camere diventa un fattore fondamentale nell’affrontare l’impatto emotivo e la permanenza nell’ambiente ospedaliero. Ma AMICO onlus ha pensato anche ad altro. I volontari che si occupano delle liste di attesa dei pazienti, facendo assistenza ai degenti e allo stesso tempo supporto ai professionisti che lavorano in ospedale, stanno provvedendo anche, a fare istallare dei monitor nella sala d’attesa, utili per gestire i turni con un sistema computer i z z a t o.