Lampedusa. Il sindaco: “ ennesimo disservizio nave Siremar, si valuti rescissione contratto“

“Ancora un disservizio nel collegamento navale con Lampedusa: ieri sera la nave di linea della Siremar in arrivo da Porto Empedocle è tornata indietro a causa di un’avaria. Il disagio è stato avvertito ancora di più dal momento che, dopo giorni di maltempo, sull’isola si attendevano rifornimenti e derrate alimentari. Si tratta dell’ennesimo episodio che riguarda il malfunzionamento e l’inadeguatezza delle navi Siremar, che operano in regime di ‘continuità territoriale’”. Lo dice Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa.

“Nei mesi scorsi – aggiunge – dopo un fatto analogo, l’Assessorato regionale ai Trasporti aveva annunciato l’apertura di un fascicolo per verificare il rispetto degli accordi contrattuali sulle tratte sociali operate da Siremar: mi chiedo che fine abbia fatto quel fascicolo e se l’Assessorato non ritenga, alla luce di questo ennesimo disservizio, di tornare a valutare il contratto con la società e fare in modo che i collegamenti con Lampedusa e Linosa siano finalmente effettuati con navi sicure, moderne ed efficienti”.