L’Akragas sbatte contro il muro mazarese

Mazara : Iacono, Genesio, Abbate, Giardina, Lombardo, Paladino, Erbini , Caronia, Pizzo, Messina, Bulades. All. Dino Marino

Akragas : Paterniti, Procida, Lala, Mannina, La Rocca, Biancola, Biondo, Licata, Gambino , Treppiedi, Taormina. All. Salvatore  Vullo

Arbitro : Acquafresca di Molfetta.

Allo stadio “Nino Vaccara ” di Mazara, i padroni di casa riescono a imporre il pareggio a reti bianche alla formazione biancazzura (tuttora imbattuta dopo 16 giornate di campionato ) dopo quello con il Don Carlo Misilmeri avvenuto prima della pausa natalizia .

È stata un’Akragas sfortunata che ha giocato molto bene e a cui il pareggio stava molto stretto. I Giganti hanno infatti colpito una traversa sul finire del primo tempo grazie al tiro di Licata  (44’ minuto), che non ha trovato la via  della rete facendo cosi gioire i tifosi che erano accorsi in quel di Mazara.

Pareggio che purtroppo  non sortisce alcun effetto in classifica e anzi con  i risultati che sono maturati durante questa giornata (Dattilo- Misilmeri 3 a 1 e Canicattì – Pro Favara 1 a 0 ), hanno visto gli agrigentini scivolare al terzo posto scavalcati proprio dal Canicatti.

Classifica che recita dunque : Dattilo Noir 40,  Canicattì 35, Akragas 34, Geraci e Castellammare 28, Sancataldese 26, Parmonval 25, Sporting Vallone 24,  Mazara 21, Don Carlo Misilmeri 20, Pro Favara 17, Cephaledium e C.U.S. Palermo 16, Oratorio S. Ciro e Giorgio 12, Monreale 9, Alba Alcamo 1928 4.