L’ Aido incontra gli alunni dell’Istituto “Agrigento Centro”

Nell’ambito del progetto di educazione alla salute, le classi terze del plesso “L. Pirandello” dell’Istituto Comprensivo “Agrigento Centro” hanno incontrato i volontari dell’AIDO, promotori nelle scuole della campagna di sensibilizzazione per la donazione di organi, tessuti e cellule. Rosa Provenzano, anestesista e coordinatore dell’Asp di Agrigento per il procurement e trapianto degli organi, e il Presidente Provinciale AIDO di Agrigento, Antonio Lauricella, hanno presentato finalità e attività dell’Associazione, soffermandosi sul delicato tema della morte cerebrale e sul concetto di donazione come atto d’amore e di solidarietà che salva una vita umanaMomento toccante che ha commosso tutti è stato quello dedicato alla testimonianza di Anna Asaro, mamma di Sofia Tedesco, la ragazza agrigentina vittima di un incidente stradale nel 2018 e i cui organi sono stati donati dai genitori a sei persone. Gli studenti hanno mostrato grande interesse e sensibilità per le tematiche affrontate e hanno interagito con domande e curiosità per acquisire maggiori informazioni circa il trapianto terapeutico e le modalità per diventare donatore. Il bilancio positivo dell’iniziativa è stato evidenziato dalla Dirigente Scolastica Rosetta Greco: “Grazie ai volontari dell’AIDO, alunne e alunni dell’Istituto Comprensivo “Agrigento Centro” hanno vissuto una significativa esperienza che li aiuta a diventare cittadini attivi, consapevoli del valore della solidarietà e dell’importanza del dono”.