La “vecchia guardia” da sola non basta, Rieti 71 – Agrigento 64

Agrigento avanti per due quarti di gara, poi viene fuori Sims e Rieti dilaga.

NPC Rieti – Moncada Agrigento 71-64 (12-18, 18-15, 19-12, 22-19)

Finisce 71-64 in un Palasojourner che acclama a festa la sesta vittoria consecutiva dei ragazzi di Nunzi. NPC Rieti. Quintili, Casini 6, Della Rosa 6, Benedusi, Eliantonio 3, Zanelli 6, Chillo 3, Sims 25, Pipitone 6, Di Pramapero, Pepper 16, All. Nunzi. Ass. Rossi e Matteucci. Agrigento. Bucci 4, Buford 9, Cuffaro, Zugno 2, Evangelisti 17, Ferraro, Chiarastella 17, De Laurentis 4, Piazza 8, Bell- Holter 3.

DOMENICO VECCHIO

Una prova maiuscola della “vecchia guardia” non basta per avere ragione del Rieti. Alla fine sono i laziali ad esultare, Rieti- Agrigento 71-64 nonostante i 17 pt di Evangelisti,  i 15 di Chiarastella e i 14 in due di Piazza e De Laurentis. Eppure Agrigento era partita forte, chiudendo avanti le prime due frazioni di gioco. Ma alla Fortitudo mancano soprattutto gli americani. Buford si ferma a 9 pt mentre per Bell Holter parlano non solo i soli 3 pt all’attivo, ma una prova ancora una volta opaca. Poca grinta, poca determinazione, forse anche poca concentrazione per l’americano venuto dall’Alaska che ancora una volta si è guadagnato le critiche sui Social Network. Dall’altra parte invece, sono stati proprio gli americani a trascinare Rieti verso la rimonta e la vittoria finale. Stratosferico Sims (25 pt) , bravo anche Pepper che con 16 pt ha fatto il suo. Dopo la sconfitta di Bologna, Moncada, aveva puntato il dito sulla vecchia guardia; a giudicare dalla prova odierna, sono gli americani che non funzionano. Ma se Buford in questa stagione , nonostante tanti alti e bassi, il suo contributo l’ha dato, Bell Holter è sicuramente, anche soprattutto dopo l’ennesima prova opaca, la vera delusione della campagna acquisti estiva. Bucci e Ferraro, quando chiamati in causa, incidono poco.  Spettera’ a Ciani adesso trovare le soluzioni giuste. Domenica ad Agrigento arriva il Legnano, bisogna ripartire da alcune certezze. Una di queste è la “vecchia guardia”. (DV)

FOTO Npc Rieti