La Presidenza Provinciale dell’Aics di Agrigento ricorda le vittime della shoah all’Istituto M. Foderà

Oggi 27 gennaio 2018 in occasione della Giornata Internazionale della Memoria il Dipartimento del Terzo Settore, della Presidenza Provinciale dell’Aics di Agrigento, ha organizzato presso I.I.S.S.” M. Foderà”, una giornata di riflessone ricordando le vittime  della shoah,  alla quale ha aderito anche l’Associazione Nazionale Cavalieri al merito della Repubblica Italiana. I ragazzi delle classi coinvolte hanno mostrato grande interesse per il tema proposto dall’Ente. Quest’ultimo ha dato la possibilità di mettere a confronto le forme di razzismo del passato con quelle che attualmente esistono ancora.

Il Presidente Provinciale, Dott. Giuseppe Petix afferma: “Giornate come queste fanno pensare molto e i ragazzi vanno educati alla riflessione che talvolta  può essere uno strumento atto a manifestare la totale solidarietà verso chi è considerato “diverso” e per tale motivo discriminato. Ho visto i ragazzi molto attenti ed li ho esortati a fare buon uso del sapere, perché un uomo che sa e conosce è libero. Ho spiegato che dietro gli eccidi, i genocidi, le deportazioni, le stragi, operate dai vari regimi, vi sono degli interessi spesso economici, anche se mascherati abilmente per un popolo superficiale ed ignorante. Il sapere e la conoscenza servono al popolo per non renderlo colpevole o complice di misfatti. Noi ricordiamo affinché non debba più ripetersi, ma so che adesso, in tante parti del mondo operano dei regimi che tuttora violano i diritti fondamentali dell’uomo. Voglio

ringraziare il Dirigente Scolastico la Dott.ssa Patrizia Pilato per averci ospitato e dato la possibilità di confrontarci con i ragazzi, ringrazio la  Commissione Terzo Settore del mio Ente per aver organizzato questo evento e ringrazio il Sig. Questore di Agrigento che, nonostante non sia potuto essere presente, ha fatto intervenire il Primo Dirigente P.S. dott.ssa Angela Maria Spatola”.

Il Dirigente del terzo settore la Dott.ssa Noemi Sciascia dice: “Io e i componenti della commissione Terzo Settore siamo stati molto contenti nell’organizzare un’iniziativa cosi toccante; portare i ragazzi alla riflessione sulle nuove forme di razzismo partendo dalla shoah è stato un momento di accrescimento per tutti. Mi auguro che giornate come queste, non siano momenti di “vacanza” per i ragazzi ma occasioni di crescita e meditazione sul rispetto dell’altro, indipendentemente dal suo colore di pelle, dal suo credo religioso e politico. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i professionisti e i volontari della commissione, la scuola e in particolare la professoressa Erica Danile che è stata molto disponibile a collaborare per la riuscita dell’evento”. Tengo a ringraziare la Polizia di Stato e il presidente dell’Associazione Acuarinto,  Dott. Donato Notonica”.