La ditta ha preso possesso dell’area, un mese per ripristinare la sicurezza

Servirà circa un mese per ripristinare la sicurezza del palazzo “Vittoria 51”, in stile Liberty, fra piazza Cavour, viale della Vittoria, e via Vittorio Emanuele Orlando, interessato da due episodi di crollo. La ditta “Altaquota” di Marsala, come dai noi anticipato, ha avviato il cantiere, alla presenza dei vigili del fuoco del Comando provinciale di Agrigento, e del personale della sezione di Polizia giudiziaria dei vigili urbani, incaricati dalla Procura della Repubblica, di vigilare sulla cosiddetta ‘area rossa’.

Il progetto di messa in sicurezza, sulle opere urgenti da realizzare per evitare altri cedimenti, è stato preparato con cura dall’ingegnere Luigi Palizzolo, il perito incaricato dal Pubblico ministero e titolare del fascicolo d’inchiesta Antonella Pandolfi. Ieri gli operai della ditta hanno eseguito i primi interventi di “preparazione” alla messa in sicurezza, occupandosi del taglio di rami degli alberi, per collocare la gru, ed hanno preso visione dei primi interventi da eseguire, sotto la direzione dell’architetto Pietro Tabbuso, consulente tecnico d’ufficio della Procura della Repubblica di Agrigento, e dell’ingegnere Salvatore Lombardo, direttore dei lavori, incaricato dal condominio “Vittoria 51”.

Con il grosso mezzo, gli operai imbracati e in tutta sicurezza, si caleranno e andranno a demolire la restante parte di cornicione, mentre la seconda fase prevede lo smontaggio del tetto. Nel frattempo il dott. Fabio Tufano, delegato dalla Procura, conta di preparare una relazione con la stima dei danni complessivi. Per fare questo le macerie, lato piazza Cavour, non saranno rimosse, e verrà ricostruito a terra la prima porzione di cornicione crollata all’alba del 18 settembre scorso.