La commissione sanità ha approvato la rimodulazione della rete ospedaliera

Approvata in Commissione Sanita’ la rete ospedaliera predisposta dall’Assessore Ruggero Razza. “La struttura immaginata dall’assessore del movimento #diventera’bellissima garantisce la salute dei cittadini, prevedendo piu’ unita’, piu’ posti letto e reparti anche e soprattutto negli ospedali periferici”.

Lo scrive in una nota il deputato regionale Giusy Savarino.

Questo documento permettera’ anche, dopo le stabilizzazioni e le mobilita’ gia’ avviate dall’assessore, di riaprire I concorsi e dare finalmente serenità’ e prospettiva a tutto il comparto. Un plauso va quindi all’assessore Razza per la solerzia e celerita’ del suo lavoro, frutto sia dell’ascolto delle parti sociali e dei rappresentanti di categoria sia delle istanze dei territori.E’ davvero iniziata una nuova stagione politica , di buona politica. Ai Siciliani dimostriamo giornalmente e con i fatti come opera un vero Governo del cambiamento”.

SECONDO QUANTO PREVISTO DALL’ATTO i posti letto sono cresciuti numericamente in tutti e cinque e presidi ospedalieri dell’agrigentino.  Ospedale di Agrigento: +39 posti letto, specialità aggiuntive: chirurgia plastica, pneumologia e malattie infettive, neuroradiologia. Ospedale di Sciacca: + 4 Posti letto, specialità aggiuntive: neurologia, reumatologia, oncologia, neuroradiologia (che da struttura semplice diventa dipartimentale). Ospedale di Ribera: + 42 posti letto, specialità aggiuntive: geriatria. Ospedale di Canicattì: + 26 posti letto, specialità aggiuntive: Ortopedia e Neonatologia. Ospedale di Licata: +15 posti letto, specialità aggiuntive: Otorinolaringoiatria, Oculistica, Cardiologia (che diventa UTIC) e Neonatologia che completerà il percorso di rilancio attivato con la riapertura del punto nascite avvenuto qualche mese fa.