Italiani in vacanza: aumentano le richieste di prestito per raggiungere le mete preferite

Saranno 18 milioni e 300 mila gli italiani che passeranno fuori casa le festività di Natale. Secondo le stime di Federalberghi, infatti, quest’anno partirà il 9,82% di persone in più rispetto alle feste dell’anno scorso e cioè il 30,3% della popolazione. Di questi, poco più della metà si sposterà solo sotto Natale mentre 8,4 milioni si tratterranno anche per Capodanno. Una percentuale mai raggiunta prima d’ora e che movimenterà un giro di capitali che si attesta sui 13 miliardi di euro, il 12,5% più del 2018, quasi tutti destinati a rimanere in Italia, visto che il 90% ha deciso di muoversi entro i confini nazionali, contro l’87,9% dello scorso anno.

 

In aumento i prestiti per le vacanze

Bene che gli italiani siano in movimento, ma questa situazione arriva a pesare non poco sui bilanci delle famiglie. Spostarsi con i figli al seguito, ovunque si vada, comporta costi parecchio elevati. È per far fronte alle spese per le vacanze, infatti, che sempre più italiani si avvalgono di finanziamenti ad hoc. Una situazione finanziaria che in questo momento è lo specchio di una fase di stallo dell’economia nazionale e che gli Istituti di Credito conoscono bene. Per questa ragione hanno varato, soprattutto per le festività, dei pacchetti con delle condizioni per il finanziamento particolarmente favorevoli. Si tratta di prestiti che si possono richiedere anche online, per esempio sul sito di Younited Credit, e che vengono accordati in pochissimo tempo (spesso in sole 24 ore) e a tassi piuttosto bassi. Questi sono i motivi che hanno portato l’estate scorsa all’impennata delle richieste di prestito per le vacanze e che potrebbero portare a una situazione simile per le festività natalizie. Intanto, secondo i dati raccolti, tra gennaio e maggio sono stati concessi, proprio per le vacanze, ben 72 milioni di euro. Sempre secondo l’inchiesta un richiedente su tre è stato un giovane al di sotto dei 30 anni, con un importo medio appena al di sopra dei 5.000 euro. Scende invece la percentuale di coloro che hanno chiesto oltre i 10.000, dal 22% al 17%. Ma verso quali mete verranno indirizzati gli investimenti per le feste di Natale di quest’anno?

 

Le mete preferite a Natale 2019

Gli italiani, soprattutto a Natale, amano le luci e l’allegria. Quindi tra le mete preferite del 2019 ci saranno certamente quelle dove le luminarie sono in grado di regalare spettacoli unici. Tra le città più illuminate per definizione, almeno per coloro che hanno deciso di varcare i confini nazionali, troviamo New York e Tokyo. Ma le preferenze vanno anche verso mete tradizionali, come Londra, Amsterdam, Parigi e Madrid, mentre per chi resta in Italia è molto richiesta sia Roma che Milano, insieme alla Sicilia, con Palermo e Catania in testa. Altre mete molto gettonate sono località alpine come Bolzano, Madonna di Campiglio, Cortina d’Ampezzo, Livigno e Torino. Infine, anche città come Napoli, Firenze e Venezia mantengono le aspettative e si confermano anche in questa occasione come mete a vocazione prettamente turistica. Terminano la classifica mete particolari che cominciano a prendere piede, come Bangkok, che si piazza al secondo posto dopo New York, insieme alle più esotiche Malé, Phuket, Miami, Dubai e Buenos Aires.