Come investire in Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute

Come investire in Bitcoin, Ethereum e altre criptovalute

Fare trading online mediante i contratti CFD di criptovalute, ovvero acquistare e vendere Bitcoin, Ethereum e altre monete digitali e guadagnare da casa soldi reali.

Criptovalute, cosa sono e come investire

Ormai è assodato che il mercato delle crittovalute si sia sviluppato rapidamente. Il merito di questa situazione va senz’altro alla rapida ascesa del valore del Bitcoin, denominato con l’abbreviazione BTC. Addirittura c’è chi diventa trader proprio per investire in queste valute virtuali, che altri non sono che dei file composti da codici matematici e bit e protetti con la criptografia, tanto che ci sono strumenti e procedure specifiche per conservarli , leggerli ed eseguire la loro compravendita. All’estero hanno iniziato prima, ma da quando c’è questa sorta di moda, il trend è scoppiato anche in Italia: ad oggi, milioni di trader hanno nel loro wallet dei Bitcoin, Ethereum o altra crypto. Oltre a un elenco delle criptovalute su cui investire, bisogna soffermarsi su come funziona esattamente il sistema delle crittovalute virtuali.

Come si usa una criptovaluta

Intanto, la funzionalità di questi “file” è molteplice, perché vengono utilizzati come moneta di scambio per acquisti e vendite online, ad esempio, oppure, il termine criptovaluta può essere anche associato al trading online, in quanto è un determinato asset. Le differenze tra queste e le valute reali sono sostanzialmente che esse usufruiscono di un sistema decentralizzato, ovvero non esiste una Banca Centrale che ha la funzione di coniare moneta e controllare il flusso di liquidi, ma nonostante questo, Bitcoin e C. sono prodotte in una quantità limitata; le crypto garantiscono l’anonimato perché i dati degli utenti e le transazioni sono protette dalla criptografia, anche perché esse devono avvenire in determinati canali esclusivi online. Non essendoci nulla di fisico, per forza di cose ogni operazione verrà effettuata online, anche se esistono carte di credito specifiche con cui si può fare shopping nelle attività aderenti, e relativi sportelli ATM in grado di leggerle.

Come investire in BTC e in altre criptovalute

Come già accennato nel paragrafo precedente, Bitcoin, Ethereum e le altre crypto vengono usate come se fossero normali valute, soprattutto per effettuare pagamenti tra privati o trasferimenti di liquidità. In Italia ancora siamo molto indietro su questo punto di vista (è già tanto che in alcuni locali si può pagare con Apple Pay), ma non è che se ne Belpaese non vengono usate, non ci si può pensare di investire nelle criptovalute. Infatti, la maniera migliore per iniziare a muovere i primi passi in questo mondo pieno di incognite è fare trading. Esse sono un asset molto ghiotto su cui fare degli investimenti a breve e lungo termine, oppure in via speculativa grazie al trading CFD sulle crypto. E’ la soluzione meno impegnativa e meno costosa, perché qualora si vogliano effettuare dei pagamenti con Bitcoin, bisognerebbe possederli. Significa che bisogna acquistarli negli Exchange, in cui sarà possibile acquistare e vendere le principali valute digitali. E’ vero che si possono comprare frammenti di crittovalute, in quanto il valore di un BTC non lo possono coprire tutti, e per comprare Bitcoin ci vuole denaro reale. Investendo in questo asset con il trading online, con un budget minimo si possono arrivare a guadagnare soldi da casa, qualora la propria strategia si riveli vincente.