Iniziativa identità siciliana nelle scuole per tutelare la lingua siciliana e la cultura popolare

Identità nelle scuole siciliane. IV Edizione 2019

IV ° edizione del progetto sulla identità siciliana nelle  scuole. L’incontro svoltosi nella sede del parco archeologico alla presenza dei Dirigenti delle scuole agrigentine e dai rappresentanti del Val d’Akragas, Ente attuatore del progetto.

I componenti del centro di ricerca hanno discusso ed individuato il tema di quest’anno: Sicilia, terra di donne coraggiose ed intraprendenti.

Un tema molto attuale per raccontare ed analizzare   figure di donne che nella storia Siciliana si sono particolarmente distinte.

“Durante i secoli la donna ha acquistato un ruolo sempre più importante, arrivando alla pari con l’uomo. Le storie greche e romano ci mostrano la donna come una semplice figura presente nel nucleo familiare, a cui erano concessi pochi diritti

e poche libertà. L’unico dovere che aveva, era pensare al mantenimento dei figli e del marito; d’altronde non poteva far altro: basti pensare che in alcune società, alla donna non veniva permessi di uscire di casa, o comunque svolgere alcuni compiti che la donna di oggi fa abitudinariamente”.

Una iniziativa organizzata dal Ministero della Pubblica Istruzione, Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, per far conoscere l’identità siciliana e tutelare la cultura popolare attraverso  la lingua siciliana.

Il progetto, ideato dal Val d’Akragas, e’ coordinato da Raffaele Zarbo – Dirigente del Ministero P.I.  e da    Stefania Ierna, responsabile sostegno alla persona ed alla partecipazione studentesca.

I componenti del Centro di ricerca composto da  Dirigenti delle scuole superiori ed alcuni  personaggi del mondo culturale, musicale ed accademico tra cui Lello Analfino , Toti Ferlita e

Gaetano Allotta  hanno individuato il tema delle donne in Sicilia che sara’ oggetto di studio e  ricerca  nelle scuole agrigentine coinvolte durante i prossimi mesi scolastici.

Un progetto ”identità siciliana “  che intende  tutelare  la cultura siciliana attraverso lo studio e l’ approfondimento con i giovani studenti che presenteranno musiche, espressioni artistiche, lavori multimediali e, naturalmente, momenti di tradizione insieme al Val d’Akragas sulla cultura popolare.