Inchiesta “Ballarò”: il pm chieste 7 condanne

Il pubblico ministero di Agrigento, Santo Fornasier, ha chiesto sette condanne nell’ambito del processo scaturito dall’inchiesta antidroga denominata “Ballarò”.

Per tutti gli altri coinvolti nell’operazione nata nel 2010, è stata invece chiesta l’assoluzione o l’estinzione del reato per avvenuta prescrizione. Le richieste sono state rese note ieri nel corso della requisitoria del pm. Diverse le ipotesi di reato contestate dal traffico di sostanze stupefacenti, porto e detenzione abusivi di armi, ricettazione, furto e violazione della legge elettorale.