Inaugurata la scalinata Madonna degli Angeli 2.0

AGRIGENTO. Sabato 11 luglio 2018 si è tenuta, a Porta di Ponte, l’inaugurazione per la riqualificata  scalinata Madonna degli Angeli, in presenza dell’Amministrazione comunale e del sindaco Lillo Firetto.

Era presente anche il Prefetto di Agrigento, Dario Caputo.

Sita all’inizio della Via Atenea, la scalinata era ormai abbandonata a se stessa e bisognosa di un restauro artistico, la stessa opera di restauro che in futuro coinvolgerà diverse aree del territorio agrigentino, dal centro storico alla Valle dei Templi al fine di convogliare il maggior numero di turisti nel cuore della città. “Sono angoli di cui poco a poco ci riappropriamo, grazie anche ai volontari e agli operatori commerciali”,  afferma Firetto, “angoli che affidiamo alla cura dei cittadini”. L’intervento vede l’installazione di panchine in ceramica e di totem composti da cilindri sovrapposti di dimensione crescente, di colori sgargianti, di origine classica ma riproposti in chiave moderna. Il tutto è stato realizzato dal maestro Nino Parrucca con la collaborazione della facoltà di Architettura dell’università di Agrigento. Diverse polemiche si sono abbattute poi sulla targa ai piedi della scalinata, che riporta il nome e lo stemma di “Girgenti” in modo – giudicato da molti – quasi infantile e per nulla adatto. Al di sotto della targa stessa vi è un vaso rettangolare in ceramica che ospiterà a breve piante ornamentali.  Ai lati della scalinata, inoltre, è stata aggiunta una rassegna di fotografie che mostrano le varie fasi di lavorazione della ceramica fino al loro completamento, dal tornio alla smaltatura, per dimostrare il duro lavoro e l’impegno della maestranza locale che si adopera per far “risorgere” la città di Agrigento.

Simona Piraneo

LEGGI ANCHE:

La vignetta di Criminisi: si scherza sui giganti “naïf “