In fiamme campo di grano su terreni confiscati alla mafia

Dieci ettari di grano, coltivato su un terreno confiscato alla mafia, ed affidato alla cooperativa “Le terre di Rosario Livatino – Libera terra”, sono stati carbonizzati da un incendio di matrice dolosa. E’ avvenuto in contrada “Gibbesi”, in territorio di Naro. Il danno provocato alla coop è stato quantificato in circa 10 mila euro. Le fiamme sono state appiccato durante le ore della mattina.

Il legale rappresentante della cooperativa, dopo l’amara scoperta, ha presentato denuncia ai carabinieri della Stazione cittadina. Naturalmente è stato subito avvisata la Procura della Repubblica di Agrigento, che ha aperto un fascicolo d’inchiesta, con l’ipotesi di danneggiamento a seguito di incendio.

Adesso spetterà ai militari dell’Arma provare ad identificare i piromani. L’area di contrada “Gibbesi”, purtroppo, non è coperta da impianti di videosorveglianza. La fine di giugno di due anni un altro misterioso incendio mando in fumo le coltivazioni di grano e foraggi su 40 ettari di terreno confiscati alla mafia, e gestiti appunto dalla cooperativa sociale.