Il regista Paolo Taviani ad Agrigento per girare un film su Pirandello

 

Il noto regista italiano Paolo Taviani, fratello del defunto Vittorio col quale è stata scritta la storia del cinema italiano dagli anni ’60 a oggi, ha fatto visita alla città di Agrigento. Il regista 86 enne – ha dichiarato il sindaco Lillo Firetto – si trova ad Agrigento per i primi sopralluoghi del suo nuovo lungometraggio che conta di girare nel 2020. “Affascinato da alcuni scorci della vecchia città, ha voluto visitare la Biblioteca Lucchesiana e tornare sui luoghi del Caos, alla casa natale del premio Nobel, dove 35 anni fa con il fratello Paolo – aggiunge Firetto – diede vita al grande successo cinematografico omonimo”.

Kaos infatti è proprio il film dei fratelli Taviani uscito al cinema nel lontano 1984. Tratto dalla raccolta di racconti pirandelliani “Novelle per un anno”, “Kaos” è un film a episodi: in “Mal di luna” una giovane sposa (Enrica Maria Modugno)  trascorre le notti di una piena scortata dal cugino (Massimo Bonetti) perché il marito (Claudio Bigagli) è un licantropo. 

 



In questo articolo: