Il centro storico continua a perdere pezzi. Proprietari diffidati

Le infiltrazioni dell’acqua piovana hanno provocato l’ennesimo cedimento nel centro storico. Una palazzina fatiscente, e in stato di abbandono, già interessata in passato da altri distacchi, ha perso altri pezzi, che si sono sbriciolati sul selciato.
Un crollo che fortunatamente non ha coinvolto persone, in quanto l’immobile era da tempo disabitato. In strada dove sono finiti calcinacci e detriti al momento dell’evento non è passato nessuno.

Teatro dell’accaduto una zona tra le vie Costa e Madonna della Neve, a valle della centrale via Duomo, non distante dalla Cattedrale di San Gerlando. Sul posto accorsi il personale della protezione Civile comunale, e i vigili urbani. La zona interessata è stata ulteriormente transennata.
Immediata è stata emessa un’ordinanza a carico dei proprietari della palazzina, con la diffida alla immediata messa in sicurezza dello stabile.