Grande Sud Orchestra, artisti insieme suoni e melodie

Il progetto “Il Sud che suona” nasce dalla fantasia di alcuni artisti d’eccezione che, da un quarantennio, girano il mondo e animano le piazze ed i quartieri del meridione tra serenate, pizziche e tarantelle. Artisti provenienti dal mondo del folk, dalla musica popolare ed etnica che decidono di miscelare il loro percorso musicale ed anche culturale per abbracciare l’area del Sud Italia. Il Sud inteso non come una destinazione geografica ben individuata ma un cammino musicale che trae origini dalla storia del Regno delle due Sicilie e periodo successivo e sia capace di sviluppare una musicalità tra i suoni e le melodie tipiche di Napoli frizzate dal ritmo incessante dei tamburi della Sicilia, delle tammorre della Campania e della pizzica Pugliese. Un percorso musicale che parte dal mandolino, mandola e chitarra si fonde con il friscalettu, la fisarmonica e le voci autentiche del Sud. Grande Sud Orchestra composta da un cast di musicisti che mettono insieme il loro babaglio musicale per un progetto di ampio respiro regionale e nazionale destinato a promuovere il Paese. Una sfida ambiziosa, ideata da Giovanni Di Maida e Lello Casesa che mette in scena, la presenza di Cristina Mazzacaro, straordinaria interprete della cultura Napoletana e la direzione musicale di Mimmo Pontillo. Il cast di artisti e’ formato, inoltre, da Peppe Sciortino, Mario Vasile, Nino Casesa, Giuseppe Sirena, Rino Boccadoro, Elia Pontillo, e la voce di Alessandra Di Maida. Primo appuntamento il 10 a Sambuca di Sicilia per la “ Notte delle Stelle “ e giorno 15 agosto nella splendida cornice della Valle dei Templi davanti il Tempio di Giunone.