Grande partecipazione di visitatori alla mostra allestita nella caserma dei carabinieri

Si è conclusa ufficialmente la mostra archeologica “Le forme dell’acqua – Usi gestione e paesaggio nell’antica Agrigento”, allestita all’interno della caserma del Comando provinciale dei Carabinieri di Agrigento “Biagio Pistone”. La mostra, nata dalla collaborazione tra il Parco Paesaggistico ed Archeologico Valle dei Templi di Agrigento, e il Comando provinciale dei Carabinieri, si è sviluppata come un racconto intorno ad un tema di grande interesse per la città antica con un indubbio richiamo alla città moderna.  Gli usi e la gestione dell’acqua nell’antica Agrigento sono stati narrati attraverso un percorso che ha previsto l’esposizione di reperti provenienti da ricerche antiche e recenti supportati da un apparato didattico bilingue.

Durante i sei mesi di esposizione, la mostra ha avvicinato circa un migliaio di visitatori al patrimonio culturale di questa provincia, presentato all’interno di un presidio di legalità dal grandissimo valore simbolico, quale è appunto la caserma dei Carabinieri “Biagio Pistone”, un pezzo di storia del locale patrimonio di Archeologia pubblica.

La caserma è stata aperta ai cittadini, sostenendo con forza l’idea che l’educazione al rispetto del patrimonio culturale attraverso la sua conoscenza rappresenti un aspetto importante dell’educazione alla legalità, veicolando, in tal modo, messaggi e valori universali. In particolare, si è voluto ricordare il prezioso contributo fornito da circa una decina di soci della locale sezione Associazione nazionale dei Carabinieri in congedo, i quali, in tutti i fine settimana, sono stati ben lieti di accogliere, e accompagnare coloro che hanno desiderato vedere la mostra e conoscere gli spazi della caserma. Ad ognuno di loro, il comandante provinciale, colonnello Vittorio Stingo, ha consegnato un riconoscimento per la generosa disponibilità dimostrata e l’encomiabile impegno prestato.