Giro di prostituzione, tre arresti. Tariffe da 40 a 400 euro per l’intera notte

Sgominata una banda criminale che gestiva, organizzava e amministrava lo sfruttamento di giovani donne di origine romena, costrette a prostituirsi. Le indagini, coordinate dalla procura della Repubblica di Marsala e condotte dai carabinieri, sono iniziate nel maggio del 2018, grazie alla denuncia di una delle vittime.
La giovane, dopo essere stata persuasa a raggiungere Marsala dietro la promessa di una sicura occupazione, è stata costretta a prostituirsi. In manette un romeno 36enne Costantin Chiciug, che si occupava personalmente di procacciare i clienti, di fissare gli appuntamenti e di contrattare il prezzo.

Gli incontri sul territorio marsalese, ma anche a Salemi, Mazara del Vallo e Favignana. Il prezzo delle prestazioni era di 40 o 50 euro in media, fino a giungere a 400 euro per un’intera notte. Un ruolo di spicco sarebbe stato rivestito dal fratello 24enne Florin.
Un ruolo nell’organizzazione lo avrebbe ricoperto anche la moglie di Costantin Chiciug, che aveva il compito di ricercare le donne da sfruttare, mediante false promesse di lavoro. Florin Chiciug risulta irreperibile sul territorio nazionale e le sue ricerche sono tuttora in corso.