Girgenti Acque: presentata istanza di fallimento

Girgenti acque

Il Tribunale di Palermo, con sentenza, ha dichiarato lo stato di insolvenza di Girgenti Acque S.p.A. e di Hydortecne S.r.l., nominando giudice delegato Vittoria Rubino e Commissario Giudiziale Aurelio Mirone. Le due società saranno, dunque, sotto il regime controllato del tribunale. Lo stato di insolvenza va inteso  come incapacità  non solo passata ma anche e soprattutto futura di pagare i propri debiti. Qualsiasi pretesa che si concretizzi nella richiesta di pagamento di una somma di denaro che si voglia far valere sul patrimonio acquisito all’attivo della procedura di fallimento deve essere accertata mediante il procedimento per l’accertamento del passivo. L’esame dello stato passivo è fissato il prossimo 8 settembre alle ore 9,30, dinanzi al  Giudice Delegato; le insinuazioni andranno presentate entro il 9 luglio prossimo. Girgenti Acque avrebbe oltre 104 milioni di euro di debiti cui si aggiungono 7 milioni e 700mila euro di debiti da parte di Hydortecne.