Giornata in ricordo delle vittime delle mafie: iniziativa nella scuola “Nuova Manhattan”

Comunicato – Il 21 marzo 2018, in occasione della “XXIII Giornata in ricordo delle vittime innocenti della mafia”, presso il salone della chiesa San Pio X del Villaggio Peruzzo guidata da don Manlio Iacoponelli, i docenti  della scuola primaria “Nuova Manhattan” dell’istituto comprensivo statale R. Levi Montalcini di Agrigento con a capo il prof. Luigi Costanza, hanno promosso un incontro per sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto della legalità e per promuovere un impegno sociale e civico contro ogni forma di criminalità organizzata.

All’iniziativa hanno preso parte il tenente Casamassima Giovanni e il maresciallo Vella Rino dell’Arma dei carabinieri , il dott. Giuseppe Petix presidente dell’Aics e la professoressa Maria Rosa Posante, vicepreside del suddetto istituto comprensivo.

Durante la mattinata è stato proiettato un filmato dove venivano illustrate le diverse attività portate avanti dalla Benemerita come contrasto alla mafia ma anche come prevenzione di tutti quegli atteggiamenti malavitosi che alterano gli equilibri giuridici di una società civile.

Gli interventi delle personalità presenti hanno ribadito che educare le nuove generazioni alla legalità è un dovere non solo della scuola e delle istituzioni in genere ma di tutti,  c’è la necessità che diventi una comunione di intenti da parte di tutte le agenzie formative e non, l’esigenza che si concretizzi in un comportamento diffuso inteso come rispetto consapevole e partecipato delle regole sociali e delle norme che regolano la vita di un paese. Dopo gli interventi, si è acceso un dibattito attento e coinvolgente con gli alunni della scuola primaria che hanno espresso le loro opinioni e posto alcune domande relative al tema trattato.

All’interno della manifestazione non sono mancati momenti di gioiosa partecipazione, quali l’intonazione dell’inno nazionale, sketch, rap e qualche coreografia mentre una mostra di disegni e lavori di ricerca, fatti dagli alunni delle classi V, su don Pino Puglisi e sui giudici Falcone e Borsellino hanno fatto da sfondo all’intera celebrazione.

Questa giornata vuole essere, secondo  i docenti della Nuova Manhattan, una nuova primavera di impegno sociale e morale, il risveglio di una coscienza civile più responsabile per la realizzazione di una società democratica e per la formazione dell’uomo globale, in grado di comprendere e di fronteggiare una società sempre più complessa e in continuo cambiamento.