Giornalista morta per malaria non diagnosticata in tempo, eseguita l’autopsia

E’ stata eseguita l’autopsia sul corpo della giornalista e insegnante di 44 anni, Loredana Guida, morta di malaria, non diagnosticata in tempo utile per intervenire.
Il medico legale Sergio Cinque, e il primario di Medicina interna Giuseppe Abbita hanno chiesto ed ottenuto dalla Procura della Repubblica, un termine di 90 giorni, per consegnare la relazione.

Al termine dell’esame autoptico, il pubblico ministero, titolare del fascicolo, Elenia Manno, ha concesso il nulla osta, e la salma di Loredana Guida è stata restituita ai familiari.

I funerali si terranno nella chiesa di “San Nicola”, nel quartiere di Fontanelle, mercoledì alle 15,30. L’inchiesta, con l’ipotesi di omicidio colposo, è stata avviata dopo l’esposto-denuncia presentato dai familiari di Loredana, rappresentati dall’avvocato Daniela Posante. Sette tra medici e infermieri iscritti sul registro degli indagati.