Gespi di Augusta e I Bambini delle Fate: un connubio per l’inclusione sociale

Da sempre attenta ai temi del sociale (ricerca, sostenibilità e ambiente, inclusione sociale), Gespi srl, azienda di Augusta, comune del siracusano, ha iniziato, a partire dal mese di giugno 2021, un’importante collaborazione con l’Associazione 20 Novembre 1989 un’organizzazione siciliana che si propone di venire incontro alle esigenze di quelle persone che sono portatrici di handicap fisici o psichici contribuendo nel contempo ad alleviare il peso che grava sulle loro famiglie. Si distinguono l’Associazione 20 novembre 1989 onlus e l’Associazione 20 novembre 1989 project.

Il sostegno di Gespi all’associazione avviene tramite I Bambini delle Fate S.p.A. Impresa Sociale, un’organizzazione no profit di Castelfranco Veneto (Treviso). In particolare, Ge.s.p.i. ha aderito alla campagna nazionale “Sporcatevi Le Mani”. 

Entriamo quindi nel dettaglio e cerchiamo di capire in cosa consiste questa collaborazione e quali sono gli scopi che animano le azioni dell’organizzazione siracusana e dell’impresa di Castelfranco Veneto. 

L’Associazione 20 Novembre 1989 project: rendere visibili gli “invisibili”

L’Associazione 20 Novembre 1989 project è nata ad Augusta, comune siracusano dove ha la sua sede anche Gespi srl; si tratta di un’organizzazione no profit che punta al miglioramento della qualità della vita di tutte quelle persone, minorenni e maggiorenni, affette da disabilità; una particolare attenzione è rivolta verso quei soggetti che, per i più svariati motivi, vivono situazioni di svantaggio e che sono a forte rischio di esclusione sociale. In sostanza, l’associazione vuole rendere visibili gli “invisibili” restituendo loro la dignità che meritano. 

Il supporto alle famiglie e ai caregiver viene fornito attraverso due tipologie di laboratori: 

  • ludico-ricreativi, nel caso di soggetti che rientrano nella fascia di età 4-17 anni;
  • formativi, nel caso di soggetti con un’età compresa tra i 18 e i 60 anni.

I laboratori sono realizzati grazie all’opera meritoria di un’équipe di specialisti (psicologi, pedagogisti, operatori di vario tipo ecc.). 

I Bambini delle Fate e l’inclusione sociale 

Come detto, il supporto di Gespi all’associazione avviene attraverso I Bambini delle Fate; quest’ultima è un’impresa sociale, ovvero un ente, senza fini di lucro, che esercita un’attività imprenditoriale di interesse generale per finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. 

L’organizzazione di Castelfranco Veneto, fondata da Franco Antonello e suo figlio Andrea, si occupa in modo esclusivo di raccolta fondi con un sistema che padre e figlio nel loro sito web definiscono come “innovativo”: ogni giorno lavorano in modo entusiastico per formare gruppi di sostenitori che, con i loro regolari apporti, contribuiscano a realizzare progetti che permettano di migliorare, attraverso l’inclusione e l’autonomia, la qualità della vita di quelle famiglie che si trovano ad affrontare le difficili sfide dell’autismo e di vari tipi di disabilità. 

Grazie a un’attiva rete di collaboratori, Franco e Andrea sono riusciti nel tempo a coinvolgere privati e imprese di tutta Italia (fra cui Gespi) nel sostegno finanziario a associazioni, fondazioni, cooperative e imprese senza scopo di lucro. 

Attiva ormai da quasi vent’anni, la bontà dell’opera de I Bambini delle Fate è testimoniata dai numeri: 

  • più di 3.800 famiglie beneficiarie 
  • 101 progetti sostenuti 
  • più di 3.800 sostenitori privati
  • più di 900 imprese coinvolte. 

L’organizzazione ha coinvolto soggetti, privati e no, di ben 17 regioni italiane. 

L’iniziativa “Sporcatevi le mani” è quindi una campagna nazionale che guarda a tutti: privati cittadini, aziende (artigiani, commercianti, industriali) e liberi professionisti; i benefattori “si sporcano le mani” fornendo un regolare contributo realizzando quella che Franco e Andrea definiscono come “adozione a vicinanza” dal momento che si vanno ad aiutare organizzazioni del territorio. 

Gespi srl e l’impegno per l’Associazione 20 novembre 1989 project 

Gespi è un’impresa di Augusta (Siracusa) situata nella C.da Punta Cugno; si tratta di un’azienda leader nel settore dello smaltimento dei rifiuti, in particolare di quelli industriali, di quelli sanitari e di quelli portuali (l’azienda è infatti situata in una posizione strategica all’interno della rada megarese a servizio del porto e del polo industriale).

Nota per la sua grande attenzione ai temi della sostenibilità ambientale e della transizione ecologica, l’azienda di Punta Cugno è altresì conosciuta per il suo impegno nel sociale che l’ha caratterizzata fin dalla sua nascita. 

Per quanto riguarda l’Associazione 20 novembre, la collaborazione con Gespi ha dato il via all’attivazione di importanti progetti fra cui ricordiamo in particolare: 

  • “Un’estate da vivere”, iniziativa che consentito a 10 bambini, con autismo e altre disabilità, e alle loro famiglie, di beneficiare di attività in piscina per due volte la settimana, e di attività ludico-ricreative per un giorno la settimana;
  • “Noi allo specchio”, progetto teatrale che ha visto il coinvolgimento di 12 ragazzi con disabilità psicofisiche;
  • “Le note per sognare”, laboratorio di approccio alla musica di base, per 14 ragazzi e adulti.