Gerlando Piparo, il consigliere comunale che si “sbraccia” per sbloccare i tombini

Dal cielo è piovuta una quantità indefinibile di pioggia. In strada criticità “storiche” che anche oggi hanno fatto rivivere scene causate da problemi irrisolti. Al villaggio Mosè il consigliere comunale, Gerlando Piparo, si è “armato” per aprire i tombini di una delle tante strade allagate per far defluire l’acqua. Si tratta di una questione atavica. Il motivo degli allagamenti spiega il consigliere che si è fatto promotore di un tavolo tecnico tra Comune ed Aica, società che gestisce il servizio idrico in città dopo il fallimento di Girgenti Acque, è dovuto alla carenza delle cosiddette pompe di sollevamento. Inoltre al Villaggio Mosè a causa della speculazione edilizia si è costruito dove non si sarebbe dovuto, il risultato sono i valloni ostruiti dalle costruzioni e i conseguenti allagamenti.