Furto in una scuola, portati via pc, monitor e anche carta igienica e detersivi

Furto nella notte all’Istituto “Bersagliere Urso”, di Favara, dove ignoti ladri hanno trafugato alcuni computer, un monitor, una lavagna multimediale che è tuttavia inutilizzabile senza il suo codice, e persino carta igienica e detersivi. A fare l’amara scoperta sono stati, questa mattina, all’orario di apertura della scuola, sono stati i collaboratori scolastici, che hanno impedito l’accesso agli studenti, fino all’arrivo dei carabinieri della locale Tenenza, che dopo un sopralluogo, hanno avviato le indagini.

“Faccio mie le parole di grande amarezza pronunciate dalla dirigente Rosetta Morreale, quando ha scoperto che ignoti nella notte hanno rubato attrezzature elettroniche e persino carta igienica e detersivi. Chiunque sia stato, ha rubato a casa propria – ha detto il sindaco di Favara Antonio Palumbo -. Quando privi i figli di una comunità di strumenti per la loro istruzione e formazione, è come se stessi togliendo qualcosa anche a te stesso. E’ questo l’ennesimo furto consumatosi ai danni di un istituto scolastico in città in pochi mesi. E’ un fatto disgustoso, intollerabile, che lascia l’amaro in bocca. Agli autori dico solo: vergognatevi. Anzi, di più: pentitevi. Consegnatevi alle forze dell’ordine e restituite quanto avete rubato ai nostri figli. Nessuna forma di bisogno, se per bisogno avete rubato, giustifica quanto avete fatto”.