Franco Chibbaro. Scompare un giornalista di punta

Dopo Salvatore Gilotti è venuto a mancare un altro giornalista di punta del passato. Se n’è andato a 82 anni Franco Chibbaro, per decenni corrispondente del “Giornale di Sicilia”. Originario di Palermo, Chibbaro era arrivato nella Città dei Templi a seguito del padre, cancelliere presso il Tribunale di Agrigento. Iniziò ad occuparsi di giornalismo quand’era ancora dipendente della Provincia Regionale con Salvatore Gilotti. Insieme, i due giornalisti diedero vita all’Ufficio Stampa dell’Ente Provincia e successivamente, lasciato l’impiego regionale, andarono ad occuparsi, a tempo pieno del giornale la cui redazione all’epoca si trovava in via De Gasperi. Franco Chibbaro seguì per un certo tempo, anche la cronaca sportiva locale, in particolare il calcio, scrivendo di Akragas. Si era poi occupato dei più importanti fatti di “nera”. Memorabili furono i suoi “pezzi” da inviato a Lampedusa, nel 1986, a seguito dell’attacco missilistico di Gheddafi contro la base americana “Loren Station”. Sempre Chibbaro si era pure occupato di coordinare la prima redazione giornalistica di Teleacras. Verso la fine degli Anni Ottanta poi, Franco aveva creato “La Tribuna”, un progetto editoriale di ampio respiro che andava oltre la mera cronaca locale. Era una rivista cartacea settimanale, diretta da Gerlando Gandolfo, che Chibbaro pubblicò per diversi anni ottenendo sempre un discreto numero di abbonati e lettori. Poi il pensionamento dal giornale e una breve collaborazione esterna, peraltro conclusa nel giro di poco tempo. Sofferente da tempo, Franco Chibbaro da molti anni si era ritirato a vita privata. I funerali avranno luogo oggi pomeriggio alle 15 e 30 presso la chiesa di San Vito. Poi il giornalista verrà tumulato presso il cimitero di Bonamorone.

Lorenzo Rosso