Fortitudo ti presento il tuo avversario: Zeus Energy Group Rieti

Ultima partita del 2018 tra le mura domestiche per la Fortitudo Agrigento che questa domenica attende, sul proprio parquet, la NPC Rieti, sfida valevole per la 14^ giornata di regular season. Dopo tre sconfitte consecutive, i biancazzurri sono chiamati al pronto riscatto; nel giro di due partite sono passati dalla possibilità di agganciare la Virtus Roma in testa alla classifica, al settimo posto attuale.

Da smaltire le scorie del derby di Trapani

Il derby di Trapani ha messo in evidenza, per la prima volta in stagione, un notevole calo mentale e, dunque, servirà una prestazione di grande intensità e coraggio. Va, altresì, tenuto conto che, ancora una volta, bisognerà far fronte alle pesanti assenze di Marco Evangelisti e Giacomo Zilli.

Gli avversari puntano ai playoff

Obiettivo playoff. Questo è l’imperativo che la dirigenza reatina si è posto già al termine della passata stagione. Per far questo non si è badato a spese: confermato coach Alessandro Rossi, alla prima stagione da head-coach dopo che in quella passata era subentrato a Luciano Nunzi; nel roster confermata la pattuglia delle ultime tre stagioni formata dal capitano Angelo Gigli insieme a Juan Marcos Casini, Alberto Conti e Giovanni Carenza; altri innesti sono stati: l’ala classe ’93 Simone Tomasini, la guardia/ala classe ’93 Daniele Toscano e l’ala classe ’99 Aleksa Nikolic.

Per quanto riguarda la quota extra-comunitari, questa era andata, in un primo momento, ai due americani Jarvis Williams e al funambolico JJ Frazier, rivelazione dello scorso campionato. Tuttavia, Williams non ha convinto ed è stato subito “tagliato”, mentre Frazier si è infortunato, circostanza che ha costretto la dirigenza ad intervenire sul mercato, pescando un top player come Bobby Jones e l’emergente play britannico di origini nigeriane Ogo Adegboye.

Che partita sarà, amaranto in ottimo momento di forma

Gli amaranto-celesti stanno attraversando un ottimo momento di forma, occupano la quarta posizione in classifica e sono reduci dalla vittoria sulla Givova Scafati; sono stabilmente in zona playoff, circostanza mai avvenuta nei tre campionati precedenti; giocano una buona pallacanestro, ben equilibrata; in fase offensiva la media punti realizzata è di 72.7, mentre la fase difensiva, con 71.5 punti di media subìti, è la migliore del girone.

Difficile fare previsioni: Agrigento e Rieti sono due squadre speculari con la stessa potenza a rimbalzo e un buon arsenale dalla lunga distanza. Tuttavia, potendo contare su un numero di rotazioni maggiore rispetto ai padroni di casa condizionati dalle assenze, il quintetto di coach Rossi, allo stato attuale, ha una maggiore qualità e appare mentalmente più carico.

Occhio a Straigh Outta Compton

Bobby Ray Jones Jr. Compton, contea di Los Angeles, un agglomerato urbano di circa centomila abitanti a pochi chilometri di distanza dalla “città degli angeli”; è il regno incontrastato delle gang criminali che lo hanno reso uno dei posti più violenti degli Stati Uniti. In tale contesto, lo sport, a volte, è l’unica àncora di salvezza per chi vuole emergere ed uscire da situazioni difficili: non a caso, da Compton vengono alcuni sportivi famosi, come le sorelle Williams nel tennis e i quotati giocatori NBA DeMar DeRozan e James Harden e, ovviamente, anche Bobby Ray Jones Jr.

Classe ’84, giocatore eclettico in grado di ricoprire più ruoli (ala, ala grande, centro), Bobby ha calcato i parquet della più importante Lega professionistica al mondo. Scelto infatti al draft 2006 dai Minnesota Timberwolves, in NBA ha collezionato 91 presenze con Philadelphia Sixers, Denver Nuggets, Memphis Grizzlies, Houston Rockets, Miami Heat e San Antonio Spurs, totalizzando la media 3.2 punti a partita.

Un marchio e una garanzia

Dal 2010 è stabilmente presente nel campionato italiano, facendo la spola tra Serie A e A2; quest’anno era rimasto senza ingaggio quando ad ottobre è arrivata la chiamata della NPC dove sta disputando un’ottima stagione mettendo a referto oltre 15 punti a partita con 7 rimbalzi e 2 assist.

Probabile starting line-up: Adegboye, Tomasini, Gigli, Conti, Jones.