Fortitudo ecco il tuo avversario: Eurobasket Roma

Non si arresta la marcia della Fortitudo Agrigento che – sbancando il PalaAgnelli di Bergamo – cavalca una striscia di quattro vittorie consecutive che la catapultano al terzo posto in classifica a quota 12 punti e con una partita ancora da recuperare.

I biancazzurri hanno condotto il match per tre quarti, cedendo solamente nel terzo periodo, ma sempre col pieno controllo del ritmo-gara.
La compagine di coach Cagnardi migliora di gara in gara; ne è prova la fase offensiva in costante crescita che, con 79.5 punti di media realizzati, è il terzo attacco del girone.

Sul fronte delle prestazioni individuali, Christian James si conferma giocatore di assoluto livello; l’ex Oklahoma University, con 20.5 punti di media, balza in vetta alla classifica dei cannonieri.
L’altro americano, Tony Easley, svetta per rimbalzi offensivi (3.9) e si piazza al 9° posto assoluto dei rimbalzisti del girone (7.8).
Straordinario il rendimento del capitano Albano Chiarastella primo per palle recuperate (2.8) e protagonista di una nuova giovinezza cestistica.

Il tempo per rifiatare è, però, poco dato che sabato sera – sempre on the road – c’è l’anticipo contro l’Eurobasket Roma, fanalino di coda del Girone Ovest.
Ogni partita fa storia a sé, ragion per cui l’imperativo dovrà essere quello di non sottovalutare gli avversari e giocare con la giusta concentrazione.


Roma: Ennesima stagione fallimentare? Tira una brutta aria sull’altra sponda del Tevere.

Con soli due punti conquistati, la seconda compagine capitolina è ultima in classifica.
Ha già esonerato l’allenatore (Luciano Nunzi) affidando l’incarico a Massimo Maffezzoli il quale finora ha raccolto una vittoria e quattro sconfitte.
In quattro stagioni di A2 si sono alternati in panchina cinque allenatori e continuando così, appare difficile competere per un posto ai playoff tenuto conto che, nei tre campionati precedenti, questo obiettivo non è stato mai raggiunto.

Eppure, in estate, le premesse non erano queste considerato che la società, seppur senza un main sponsor alle spalle, aveva deciso di affidarsi a un gruppo di “esperti” di questa Lega come Kenneth Viglianisi, Giovanni Fattori, Eugenio Fanti e Federico Loschi insieme ad un americano di ottimo livello come Anthony Miles (visto già in azione a Scafati e a Cagliari).

Attualmente, i capitolini – con quasi 81 punti incassati a partita – hanno la peggior difesa, ma hanno comunque l’ottavo attacco (74.4 punti di media).

The Rim Protector: Steve Taylor Jr.

Quarta esperienza europea per Steve Taylor Jr., americano di Chicago, classe ’93, che, nel suo passato collegiale, ha militato nei Golden Eagles di Marquette University.
Con una attitudine da combattente e dotato di un buon fisico (206cm x 107kg), Taylor Jr. è un eccellente rimbalzista – 10.7 a partita ne fanno il 2° del girone – ed un ottimo rim protector.
Con 14.2 punti di media è il secondo miglior realizzatore dei biancoblù.

Probabile starting five: Miles, Viglianisi, Fanti, Loschi, Taylor Jr.

FOTO www.ebkroma.it