Fortitudo ecco il tuo avversario: Edilnol Biella

Fortitudo ecco il tuo avversario: Edilnol Biella

di Michele Bellavia

Ancora una sfida contro una formazione piemontese per la Fortitudo Agrigento. 

I biancazzurri, galvanizzati dalla meritata vittoria sulla Novipiù Casale Monferrato, proveranno ad espugnare il Biella Forum nel match di domenica pomeriggio che li vedrà impegnati contro l’Edilnol.  

La squadra di Cagnardi ha messo in luce sia la compattezza di squadra, che un’eccellente reattività alle situazioni difficili – vedi il secondo quarto della sfida contro la Novipiù –, tutti segnali di una buona tenuta sia mentale che fisica.

Tra i biancazzurri spicca, in particolare, la prestazione di Christian James. 

L’ex Oklahoma State – entrato nella Top Ten del Girone Ovest – è il top scorer della compagine agrigentina, firmando ancora una volta la doppia cifra di punti personali: quasi 18 a partita con il 51% dall’arco in Supercoppa LNP, nonché 21 punti (3/3 dall’arco), 6 rimbalzi e 3 assist nel match contro la Novipiù. 

Biella: Cantiere aperto. Finito il ciclo di Carrea, c’è Paolo Galbiati alla guida tecnica 

Sul versante opposto, la compagine biellese giunge a questa sfida mutata nella pelle, ma assolutamente bramosa di recitare, anche quest’anno, un ruolo da protagonista. 

Concluso il ciclo tecnico di Michele Carrea, al suo posto è stato ingaggiato un coach emergente e ambizioso come Paolo Galbiati.

Lombardo, classe ’84, Galbiati vanta uno Scudetto Under 17 con l’Olimpia Milano e l’edizione 2018 della Coppa Italia LBA sulla panchina dell’Auxilium Torino.

Anche il roster è stato ampiamente rinnovato con gli innesti di Daniel Donzelli, Eric Lombardi, Giordano Bortolani, Emmanuel Omogbo e infine Ed Polite Jr. 

Confermato il play Lorenzo Saccaggi insieme a Matteo Pollone e Federico Massone.  

I rossoblù hanno “steccato” la prima di campionato perdendo il derby contro la Reale Mutua Torino, e pertanto proveranno a rifarsi tra le mura amiche. 

In questo momento, Galbiati fa i conti con rotazioni limitate: Lombardi alle prese con il decorso post-infortunio al tendine d’Achille, e Omogbo infortunatosi alla caviglia nel match d’esordio ed attualmente in forse.

Little Claw: Ed Polite Jr.

Nativo del Maryland, classe ’97, Edward Polite Jr. è un rookie della Lega 2.

Ala dal fisico solido e roccioso – 196cm x 102kg –, Polite è in grado di ricoprire ogni posizione in campo, e con la palla in mano può surclassare sia gli esterni più piccoli che quelli più grossi e lenti, il ché lo rende particolarmente pericoloso e difficile da marcare. 

Qualcuno si è spinto a tal punto da definirlo un clone di Kawhi Leonard.

Al di là dei paragoni, Polite Jr. ha chiuso l’anno da senior alla Radford University con oltre 13 punti a partita (52% dal campo), 9.5 rimbalzi, 1.6 assist e 1.2 stoppate.

Si è dichiarato eleggibile al draft NBA 2019 ma non è stato scelto. 

Nella prima uscita stagionale con la maglia della Pallacanestro Biella ha messo a referto 10 punti e 6 rimbalzi.

Probabile starting five: Saccaggi, Bortolani, Donzelli, Polite Jr, Omogbo.