Fortitudo Agrigento: torna a vincere in trasferta, sbancando il parquet della Roma Gas & Power Roma per 79-64

Nonostante l’assenza di Perrin Buford, la Fortitudo Moncada Agrigento torna a vincere in trasferta, sbancando il parquet della Roma Gas & Power Roma per 79-64. Con questo successo, oltre a salire al quarto posto in classifica, arriva anche la qualificazione ai playoff di Serie A2 per il quarto anno consecutivo (nel 2014 grazie alla vittoria in A2 Silver).

La Fortitudo Moncada Agrigento torna a vincere in trasferta, sbancando il parquet della Roma Gas & Power Roma per 79-64. Con questo successo, oltre a salire al quarto posto in classifica, arriva anche la qualificazione ai playoff di Serie A2 per il quarto anno consecutivo (nel 2014 grazie alla vittoria in A2 Silver), portandosi a +4 su Treviglio, Casale Monferrato, Trapani e Latina (domenica si affronteranno Treviglio e Latina).

Una gara che si presentava con la buona notizia del ritorno a disposizione di Rino De Laurentiis, ma che proprio nell’immediata vigilia ha proposto una nuova difficoltà ai biancazzurri, ovvero un problema al ginocchio sinistro che ha costretto Perrin Buford a rimanere fuori dalla contesa del PalaTiziano. Gli avversari, invece, ripresentavano in campo Daniele Bonessio, infortunatosi al tendine d’Achille proprio nel corso della gara di andata: un bel regalo di compleanno per l’atleta romano.

Nonostante l’assenza del miglior marcatore e rimbalzista della squadra, i biancazzurri, dopo qualche minuto di assestamento (12-5 per i padroni di casa in avvio), trovano un buon ritmo offensivo, aprendo bene il campo con le triple di Piazza, Zugno e Bell-Holter.

La gara resta in equilibrio perché si soffre il grande dinamismo e l’abilità di Tony Easley sui pick and roll, ma tenere il centro americano di Roma a 0 rimbalzi a metà gara è stato un grande risultato per mantenere il controllo del ritmo.

Agrigento ha anche il merito di mettere una ottima pressione sugli esterni avversari, constringendoli a palle perse e rincorse difficili che costano alcuni falli antisportivi, due dei quali commessi da Michael Deloach, espulso al 23′.

I biancazzurri provano più volte ad allungare e il momento buono arriva in avvio di quarto periodo, con un parziale di 10-0 chiuso dalla seconda tripla di De Laurentiis(53-67). Da lì in poi la gara è tutta in discesa, controllata con le giocate di Evangelisti, la qualità dei portatori di palla e una buona tenuta difensiva anche dentro l’area.

Adesso è tempo di derby: sabato 15 aprile, alle 20.30, al PalaMoncada arriva la Lighthouse Trapani.

Roma Gas & Power Roma – Fortitudo Moncada Agrigento 64-79 (22-24; 41-44; 53-57)

Roma Gas & Power Roma: Belloni 3 (0/1, 3/4 tl), Deloach 4 (2/6), Giampaoli (0/1), Malaventura 9 (2/6, 1/4, 2/2 tl), Fanti 12 (5/6, 2/3 tl), Stanic 1 (0/3, 0/2, 1/2 tl), Righetti 14 (2/8, 3/5, 1/2 tl), Galli, Iannilli 1 (0/2, 1/2 tl), Easley 20 (10/16, 0/1 tl), Bonessio (0/2, 0/1), Cicchetti (0/1). All. Davide Bonora

Fortitudo Moncada Agrigento: Bucci 4 (1/1, 0/1, 2/2 tl), Buford ne, Cuffaro, Zugno 12 (3/5, 2/4, 0/2 tl), Evangelisti 18 (4/4, 2/5, 4/4 tl), Ferraro (0/1), Chiarastella 9 (4/5, 0/1, 1/3 tl), De Laurentiis 8 (1/2, 2/3), Piazza 18 (3/4, 2/7, 6/6 tl), Bell-Holter 10 (2/4, 1/7, 3/4 tl). All. Franco Ciani