Fondi europei e strade interpoderali: il Tar riammette in graduatoria 3 associazioni

Saranno riammesse in graduatoria tre associazioni costituite da imprenditori agricoli e proprietari terrieri partecipanti al bando di finanziamento europeo per la costruzione di strade interpoderali. Assistite dagli Avvocati Maurizio Alferi e Danilo Giracello, le associazioni hanno impugnato innanzi al Tar Sicilia di Palermo la graduatoria pubblicata dall’assessorato regionale siciliano dell’agricoltura per la sottomisura 4.3 del piano di sviluppo rurale 2014/2020, dalla quale erano state escluse per la ritenuta irricevibilità delle domande. Il collegio ha accolto le difese legali e le conseguenti istanze cautelari, ordinando l’ammissione con riserva delle tre domande di sostegno. “Sappiamo bene quale sia l’importanza dell’accesso a questi finanziamenti per l’economia locale di un territorio e per le attività che vi sussistono -ha commentato l’avvocato Alferi- il Tar ha ritenuto che si possa procedere direttamente alla ammissione in graduatoria, anziché al riesame delle domande, il che oltre a rappresentare un sicuro vantaggio per le associazioni fa anche ben sperare per la successiva vicenda processuale.” Le udienze di merito sono fissate per il mese di novembre del prossimo anno, ma nelle more le associazioni potranno partecipare senza pregiudizi all’iter procedurale per l’ottenimento del finanziamento e l’esecuzione delle strade”.