“Festa della musica” la Pro Loco Agrigento accende il centro storico

E’ stato un tripudio di musica, canto, danza e amore venerdì sera in piazza Pirandello in occasione della 25 edizione della “Festa della Musica” che prevede in contemporanea lo svolgimento di eventi nelle maggiori piazze italiane. E Agrigento non è stata da meno. Sedici gruppi artistici si sono esibiti sul palco allestito dal Comune davanti al Palazzo Municipale. Cantanti, ballerini, orchestre e band, alcune delle quali reduci da Sanremo, come Gero Riggio, vincitore nazionale di “Musica contro le Mafie” con finale a Sanremo, Superzero e Twenty Questions che hanno recentemente partecipato a Sanremo Rock, si sono alternati sul palco, offrendo per oltre cinque ore uno spettacolo che ha coinvolto il numeroso pubblico presente in piazza Pirandello ben controllata dalle forze di Polizia e dagli uomini della Croce Rossa. Tutti presenti gli iscritti e rispettata la scaletta curata dagli organizzatori della Pro Loco e gestita dai due presentatori Arianna Vassallo ed Emmanuele D’Urso.

Sul palco si sono alternati i Modern Music Orchestra, Scuole, Agrigento;
Gruppo teatro “I ragazzi del King”, Musical, Favara;
Chiara Rizzo, solista, Favara;
Acoustic 2 Rock, Duo Rock Acustico, Agrigento;
Giovanni Sutera Sardo, solista, Favara;
The Momus Duo, Agrigento;
Gero Riggio & Leo Curiale, il duo Pop Contro le Mafie, Mussomeli;
Monday Project, Band, Agrigento;
Sonic Highways, Band Rock, Agrigento;
Fearless Band, Band Pink Floyd Tribute, Agrigento;
Emmanuele D’Urso, cantautore solista, Casteltermini;
Casa del Musical di Marco Savitteri;
Superzero, Palermo, Sanremo Rock;
Goovolver Blues Band, Agrigento;
C4 Explosions, Band Hard Rock, Casteltermini;
Twenty Questions, Band Rock, Agrigento, Sanremo Rock.

C’è stato anche un momento toccante quando Fabio Cucchiara si è fatto dare il microfono dal gruppo rock che aveva appena finite di sonare e chiamando la sua compagna Valeria Picone e i suoi due figli Viola e Giulio si è inginocchiato e aprendo un astuccio contenente un anello le ha chiesto di sposarlo, proposta che è stata accolta con un si e un lungo bacio.

“La Pro Loco – afferma Christian Vassallo – sta concretizzando il suo impegno con quest’altra iniziativa per la valorizzazione del centro storico della città. Dopo il Carnevale dei Bambini, ora la Festa della musica e, nei prossimi mesi, sono in programma altre interessanti e significative manifestazioni. La città si animerà per una sera, dando spazio ai suoi valori migliori, ovvero i giovani, la musica e il suo centro storico. Ringraziamo l’Amministrazione comunale che ci ha permesso, per la seconda volta, di lavorare insieme per il bene della città e dei suoi abitanti”.