Festa clandestina con grigliata all’aperto, raffica di multe per violazioni anticovid

I militari della Guardia di finanza, assieme ai carabinieri, e ai poliziotti del locale Commissariato, hanno interrotto una festa privata, alla periferia di Canicattì, comune attualmente in zona rossa. Tutti i partecipanti sono stati multati 400 euro a testa.

Le forze dell’ordine hanno accertato che avevano organizzato un raduno clandestino, con tanto di grigliata all’aperto, e consumo di alcolici e cibo.

Nessuno indossava le mascherine e, nel momento in cui è scattato il controllo, non stavano rispettando il distanziamento sociale, in palese violazione delle norme anti-Covid. Il gruppo di persone è stato disperso, al fine di evitare ulteriori eventuali contagi.