Favara punta sul metano: a giorni l’inizio dei lavori

È questione di giorni e a Favara inizieranno i lavori per la metanizzazione che dovrebbero avere la durata di circa tre anni e mezzo. L’ investimento economico ammonta a circa 20milioni di euro. E’ prevista, tra le altre cose, una cabina di controllo, sei impianti di derivazione e riduttori di pressione. I lavori sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa, dal sindaco Anna Alba. Sono già state analizzate le dinamiche e le procedure da attuare, l’intervento  comporterà complessivamente la posa di oltre 77 chilometri di condotte stradali per collegare alla rete oltre 8.700 utenze. La spesa sarà sostenuta da risorse statali già stanziate in bilancio da anni e senza impatti sulla finanza pubblica. Presente, tra gli altri, al comune di Favara, questa mattina, Filippo Perconti, portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati. “Procede il percorso per dotare tutta la città di Favara della rete di distribuzione del metano- ha detto Perconti- grazie al lavoro svolto ai tavoli tecnici effettuati al MISE e alle interazioni con Italgas, sono stato sbloccati 6 milioni di euro; inoltre è stato approvato l’emendamento dell’on. Plangger che prevede l’ampliamento delle reti di distribuzione del metano dei comuni montani in alcune aree del Mezzogiorno, che pur avendo accantonati finanziamenti pubblici statali e talvolta anche regionali, non potevano far partire la estensione delle reti per un vincolo regolatorio. Oltre ai benefici che il servizio atteso da oltre trent’anni potrà dare alla comunità,  finalmente si potrà colmare un divario infrastrutturale che si trascina da troppo tempo, aggiungendo un ulteriore passo in avanti in termini di politiche energetiche regionali – sottolinea l’esponente pentastellato  –  nel corso delle interlocuzioni con il sottosegretario Buffagni e il ministro Patuanelli, ho riscontrato la massima attenzione affinché Favara e altre località del Mezzogiorno possano avere accesso al metano”.