Estate 2021, Istat: 1 italiano su 2 andrà in vacanza

C’è voglia di vacanze, spensieratezza, aria aperta, mare e spiagge. Gli Italiani vogliono tornare alla normalità ed essere liberi di spostarsi. Ma andare in vacanza non sarà facile per tutti. Tra i motivi per cui non sarà possibile andare in vacanza, su tutto il territorio nazionale prevale la mancanza di risorse economiche (32,7%) anche se la percentuale è più marcata nel Mezzogiorno (38,7%) rispetto al Centro (25,9%) e al Nord del Paese (Nord-ovest 28.8% e Nord-est 30,7%). Seguono i timori legati al Covid, indicati dal 15% degli intervistati, e i problemi di salute (12,8%). Considerando l’età si modifica la scala di motivazioni che non permettono di andare in vacanza. Per la classe 18-29 anni al primo posto ci sono gli impegni di studio e/o di lavoro (la percentuale di risposta è pari al 48,8%) seguita dalla mancanza di disponibilità economiche (25,6%). Tra i 30-49enni le motivazioni principali per la mancata pianificazione di una vacanza estiva sono la mancanza di disponibilità economiche (38,6%) e gli impegni di studio e/o di lavoro (22,3%). Anche per la fascia di età 50-64 anni la mancanza di disponibilità economiche è il motivo principale (38,9%) seguito dai timori legati al Covid (18,7%) e dalle difficoltà familiari e/o personali (16%). Per gli over 65 sono i problemi di salute la prima causa (27,2%) e le difficoltà economiche la seconda (24,9%).